Ghiaccio secco - informazioni e applicazioni

Il ghiaccio secco è anidride carbonica in forma solida e sublima senza lasciare residui.
Ha un alto potere refrigerante, pari a circa 160 kcal /kg. Il prodotto ha una temperatura intorno ai –78.6° C e sviluppa 71 frigorie al kg.
Non è né tossico né infiammabile e fornisce un effetto refrigerante molto più elevato dell’acqua ghiacciata; rispetto a quest’ultima può inoltre vantare una durata nel tempo molto superiore.

La MONTAGNOLI SNC, grazie anche all’esperienza maturata in questi anni, può proporre ai suoi Clienti molteplici soluzioni che soddisfano ogni tipo di richiesta.
L’azienda è in possesso di autorizzazione alla produzione di ghiaccio secco alimentare E290 e dispone di un sito di produzione che rispetta tutti gli obblighi previsti dal regolamento HCCP.
Due sono le macchine per la produzione del ghiaccio secco di cui disponiamo: entrambe prodotte dalla ASCO, leader mondiale nel settore;queste possono produrre, lavorando simultaneamente, sino a 270 kg di ghiaccio secco all’ora.
Grazie a queste possiamo esaudire sia le richieste più piccole ( 1 kg) sia gli ordini più ingenti.
 

APPLICAZIONI


TRASPORTI FARMACEUTICI

Grazie alla bassa temperatura e alla sua durata nel tempo il ghiaccio secco è ideale per il trasporto di farmaci e di campioni di sangue da analizzare.


TRASPORTI ALIMENTARI

Svariate e molteplici sono le applicazioni del prodotto nel campo dei trasporti alimentari, sia di prodotti congelati sia di prodotti deperibili.
Le merci più comuni trasportati con ghiaccio secco sono:
 
• Gelati
• Dolci
• Prodotti alimentari surgelati e campionature
• Frutta fresca (fragole, uva, etc.)
• Trasporto di verdure
• Trasporto di carne e pesce
• Trasporto di latticini e paste fresche
• Trasporto di pasti per catering
 
I pregi di questo tipo di trasporto sono molteplici:
 
• Possibilità di raggiungere temperature molto basse e di mantenerle a lungo nel tempo.
• Assenza di umidità all’interno del contenitore che impedisce la formazione di condensa sui prodotti.
• Creazione all’interno del contenitore di un ambiente con caratteristiche batteriostatiche e fungistatiche.
• Diminuzione della velocità di ossidazione dei prodotti, di fermentazione (es. uva), di proliferazione batterica grazie al co2 sviluppato dalla sublimazione del ghiaccio.


INDUSTRIE ED AZIENDE ALIMENTARI

In campo alimentare il ghiaccio secco si rivela un’indispensabile alleato soprattutto in due casi:
 
• Ritardo della fermentazione dell’uva.

Grazie alla bassa temperatura e al costante sviluppo di CO2 il ghiaccio secco dà la possibilità di rallentare considerevolmente la fermentazione dell’uva permettendo allo stesso tempo di ridurre la proliferazione batterica e l’ossidazione del prodotto.
 
• Controllo della temperatura degli impasti.

Il ghiaccio secco viene aggiunto all’impasto per poterlo raffreddare o mantenere ad una temperatura costante prestabilita; allo stesso tempo, grazie al co2 sviluppato dal ghiaccio, può essere tenuta sotto controllo o rallentata la lievitazione degli impasti.


CELLE FRIGORIFERE IN AVARIA

Il ghiaccio secco può essere utilizzato in tutti quei casi in cui vi siano banchi frigo o celle frigorifere in avaria; basta posizionare il prodotto all’interno del banco o davanti alla mandata dell’aria della cella per poter riportare la temperatura ai livelli desiderati.
Vi è inoltre il grande vantaggio di poter avere il prodotto a qualsiasi orario ed in tempi rapidissimi (es in un’ora dall’ordine si possono avere 250 kg di ghiaccio secco disponibile).
 
SCARICA LA SCHEDA TECNICA E LA SCHEDA DI SICUREZZA:

scheda_tecnica_ghiaccio_secco.pdf

scheda_sicurezza_ghiaccio_secco.pdf